Parco della Maremma, un’escursione per tutta la famiglia.

Spiagge selvagge, macchia mediterranea e dune di sabbia che diventano pineta: questo e molto altro è il Parco della Maremma.

Il Parco della Maremma si estende per circa 25 chilometri a sud di Grosseto seguendo il litorale da Principina a Mare a Talamone.  È un vero paradiso per gli uccelli migratori, le volpi, i cinghiali e le tartarughe.
Qui la natura è un vero patrimonio che è possibile visitare tutto l’anno.

Il parco della Maremma è il primo parco naturale della Toscana con ben 9800 ettari di zone protette. Il territorio che va dal mare alla collina, è rifugio per mammiferi ed uccelli.

I Butteri, anima della Maremma

L’anima della Maremma sono i butteri: rappresentanti di antiche tradizioni, sono allevatori che attraversano aree paludose a cavallo guidando le loro mandrie di mucche con lunghe corna ricurve lungo i pascoli della costa.

I butteri del Parco della Maremma, ci fanno pensare a un “wild west” in stile Toscano. I butteri sono eredi di uno stile di vita che sta scomparendo: parlano un dialetto molto antico e cercano di mantenere vive le loro tradizioni.

Nel Parco della Maremma, è possibile conoscere la storia dei butteri, ammirare la loro abilità nel condurre il bestiame al pascolo ed assaggiare la carne ed il formaggio che producono.

È possibile fare escursioni a piedi, a cavallo, in bicicletta o in canoa nel Parco della Maremma. Inoltre, durante le visite si possono ammirare: le rovine dell’abbazia cistercense di San Rabano, le grotte di Caprarecce, la cala di Forno, e la famosa la punta del Corvo, meta di tutti gli appassionati di fotografia naturalistica.

Per coloro che sognano una vacanza nella natura ma amano anche il mare, a Marina di Alberese c’è la spiaggia adatta a tutta la famiglia. Questa spiaggia è attrezzata con parcheggi e passerelle per le persone con disabilità.

Fauna e Flora del Parco della Maremma: una meraviglia per tutta la famiglia

Nel parco della Maremma troviamo tanti animali relativamente comuni: la volpe, il tasso, la faina, l’istrice e la lepre europea oltre a diverse specie di piccoli mammiferi. È possibile anche avvistare il gatto selvatico, la martora ed il lupo.

Gli uccelli sono i padroni incontrastati del Parco della Maremma: il parco ospita infatti oltre 270 specie di uccelli.  Le aree umide rappresentano una importantissima area di svernamento per numerose specie di uccelli acquatici.

Le aree prospicienti la foce dell’Ombrone hanno assunto negli ultimi anni un crescente rilievo internazionale per lo svernamento di numerosi contingenti di oche selvatiche e di gru.

Nel Parco nidificano inoltre molte altre specie importanti quali il fratino, l’occhione e la ghiandaia marina; dal 2010, grazie ad un progetto specifico di reintroduzione, è tornato di nuovo a nidificare anche il falco pescatore.

Programmare la visita al Parco della Maremma dalle Terre di Sacra

A tutti coloro che desiderano vivere una vacanza nella natura e soggiornano alle Terre di Sacra, suggeriamo di visitare il Parco della Maremma. La sede del parco si trova ad Alberese, in provincia di Grosseto.

Durante la stagione estiva è possibile visitare il Parco della Maremma solo con una guida autorizzata a causa del rischio incendi. In autunno, inverno e primavera la visita è libera.

Il Parco organizza visite guidate personalizzate e di gruppo su prenotazione con possibilità di escursioni anche in notturna. Per arrivare al Parco della Maremma dalle Terre di Sacra ci vogliono circa 35 minuti in auto.

Per qualsiasi richiesta, ci trovi qui.