CITTÀ DEL TUFO

I siti da scoprire e segnalare agli appassionati di storia e archeologia sono moltissimi, tra i tanti meritano assolutamente di essere visitati gli antichi borghi medioevali, disseminati ovunque nelle zone interne della Maremma.

Non lontani dalla laguna di Orbetello e dal mare, tra valli boscose e profondi canyon, piccoli borghi si ergono su alte rupi, in apparente equilibrio precario: sono le Città del Tufo. Ecco allora Pitigliano e attraverso le Vie Cave i paesi di Sovana e Sorano.

Conosciuta anche come la “Piccola Gerusalemme” per la storica presenza di una comunità ebraica, Pitigliano è un borgo costruito su una gigantesca rocca di tufo, di origini etrusche e con forti testimonianze dell'epoca medievale. Pitigliano incanta ancor prima di arrivarci, percorrendo la strada che viene dal mare, ad una delle ultime curve si presenterà davanti a vostri occhi uno spettacolo unico al mondo: un alto sperone tufaceo e le case che si confondo con la roccia in un perfetto equilibrio tra uomo e natura.

Prima di giungere nel paese di Sovana merita una visita il "Parco Archeologico Città del Tufo", dove addentrarsi alla scoperta delle Vie Cave: affascinanti percorsi viari scavati nelle colline di tufo dagli Etruschi, ancora di origine e significato incerto, per arrivare alle necropoli. Molto suggestive le tombe Ildebranda, quella dei Demoni Alati e della Sirena.

Sovana è un borgo minuscolo ma ricco di fascino e di storia, ove percorrere le stradine del centro fino ad arrivare nella piazza principale: uno vero scrigno pieno di tesori, primo fra tutti la chiesa romanica di Santa Maria con il bellissimo altare in travertino. Pochi passi in un altra stretta via e di fronte apparirà il Duomo, imponente ed austero.

Giunti a Sorano, la più antica delle tre città del Tufo dedicata all'antico dio Suri, le tortuose strade acciottolate portano alla sommità del masso Leopoldino che sembra sorvegliato dall'alto dalla maestosa Fortezza Orsini. Nella visita al paese accompagnati dagli storici abitanti del borgo e dagli immancabili gatti, si raccomanda particolare attenzione alle porte delle case: sembra non ce ne siano due uguali, sono tutte molto particolari e bellissime.

Da non dimenticare infine l'area archeologica di Roselle-Vetulonia-Populonia, nota per le grandi necropoli e l'esteso sistema di tombe - a camera, a pozzetto e fossa – oltre che per i resti di tombe a tumolo, ritenuti punti focali dell'archeologia etrusca.

Terre di Sacra Strada Litoranea, Burano 17 Capalbio (GR) Toscana Tel. +39 0564 893243 © copyright

Nautilus