Una gita a Capalbio con i bambini sarà indimenticabile se pianificherete la visita con attenzione. Le attività possibili sono innumerevoli, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Capalbio è un grazioso borgo medievale situato nel sud della Maremma Toscana a circa quaranta chilometri da Grosseto. Soprannominata “la piccola Atene”, ogni anno Capalbio attrae migliaia di famiglie con bambini attratti dalla bellezza del borgo e dalle spiagge locali.

L’origine del suo nome “Capalbio” è incerta. Alcuni storici pensano che venga dal latino “caput album” che significa testa bianca / capo, o dalla testa di “caput Albii” Albio.  I più piccoli resteranno sorpresi di vedere lo stemma di Capalbio scolpito sopra numerosi archi e porte. Riuscite a vedere che cos’è? È il leone rampante di Siena con un capo bianco stretto fra le zampe.

Un po’ di storia per la gita a Capalbio con bambini

L’area di Capalbio è abitata fin dall’età del bronzo, ma la prima menzione risale all’anno 805, quando il castello fu donato da Carlo Magno all’Abbazia dei Santi Anastasio e Vincenzo alle Tre Fontane. Tra il XIII e il XV secolo, il castello e il borgo di Capalbio divennero prima dominio dei conti Aldobrandeschi e poi degli Orsini e di Siena.

Il medioevo è un periodo di intenso sviluppo urbano durante il quale vengono realizzate grandi opere come il completamento della fortezza e il rinnovamento delle mura. Le cose peggiorano dal XVI secolo quando, in seguito alla conquista dei Medici, Capalbio fu colpita da una grave crisi economica e demografica. Capalbio perde la sua autonomia durante il periodo sotto al Granducato di Toscana ed il numero degli abitanti crolla a causa delle piaghe che affliggono la Maremma: la malaria e il brigantaggio.

Da non mancare durante la gita a Capalbio con bambini

Avvicinandovi alla bellissima città di Capalbio, noterete immediatamente due cose: le grandi mura della città e l’imponente torre merlata che svetta al centro del paese.

Perfetta fermata per una gita a Capalbio con bambini, sono le mura. A Capalbio ci sono due cerchie murarie: camminare sulle mura è una bellissima esperienza che piace moltissimo anche ai più grandi.

La torre fa parte dell’antica Rocca Aldobrandesca dietro la quale fu costruito il bellissimo Palazzo Collacchioni. Entrambe le strutture sono aperte al pubblico e, se vi è piaciuta la vista dalle mura, immaginate quella dalla torre!

Vicino alla fortezza, nella piazza centrale di Capalbio, c’è la Chiesa di San Nicola. Costruita tra il XII e il XIII secolo ma rinnovata nel XV secolo, la Chiesa presenta elementi interessanti come alcuni affreschi (XV-XVI secolo) e alcuni capitelli scolpiti con decorazioni vegetali e di animali. Riuscite a riconoscerne qualcuno? Sono animali della zona? Noi abbiamo visto un lupo, ma forse era una volpe, oppure un animale con il naso lungo.

Gita a Capalbio con bambini: dulcis in fundo!

Dopo tutta questa storia, arte e cose antiche, dobbiamo terminare questa gita a Capalbio con un bel gelato!
La gelateria preferita dai capalbiesi si trova in piazza Magenta, vicinissima al castello. Sedete a riposare ai tavolini e ordinate limonata e una coppa di gelato gigante per tutti!